L’Asia Centrale potrebbe non essere tra le zone del mondo più turistiche, ma senza dubbio è una delle più affascinanti sospesa com’è tra passato e presente, tra sogni tecnologici e ricordi ancestrali. L’Uzbekistan non fa eccezione, a confermarlo i sempre più viaggiatori che ogni anno ne varcano le frontiere attratti dalla sua bellezza e dalla sua Storia. Se state pensando ad un viaggio in Uzbekistan, di seguito troverete diverse valide ragioni per convincervi che siete sulla strada giusta, sicuramente una meta che non vi deluderà, sorprendente come solo l’Asia Centrale sa essere.

Un viaggio nel tempo

Dire Uzbekistan significa dire Via della seta, visitando i bazar e le moschee di Samarcanda, Khiva e Buchara si compie un vero e proprio tuffo nel passato. Queste città erano infatti importanti oasi lungo le rotte carovaniere che univano occidente ed oriente, un patrimonio tutelato dall’UNESCO che racchiude alcune delle più straordinarie architetture del mondo musulmano, basti pensare al Registan oppure al mausoleo di Gur-e Amir a Samarcanda. L’ark di Buchara ed i mercati di Khiva vi riporteranno poi al tempo in cui la zona era retta da emiri implacabili che trafficavano in schiavi.

L’Architettura sovietica

Se invece volete assaporare l’atmosfera di un passato più recente, la vostra meta è sicuramente Tashkent. La capitale dell’Uzbekistan venne totalmente distrutta da un terremoto nel 1966, al quale seguì la ricostruzione della città da parte delle autorità sovietiche. Oggi Tashkent è una conturbante contaminazione di stili, con i suoi viali alberati ad unire parti della città totalmente diverse tra loro, dove imponenti palazzi governativi in stile sovietico sovrastano i bazar ricolmi di frutta ed alcuni dei luoghi tra i più sacri all’Islam centroasiatico, come il mausoleo con le reliquie dell’imam Hazrati.

La varietà dei paesaggi

Se siete dei patiti della fotografia l’Uzbekistan non vi deluderà di certo, se poi siete incalliti instagrammer sarete felici di sapere che non vi servirà applicare nessun filtro: le foto fatte in Uzbekistan saranno semplicemente perfette! Oltre ad ammirare lo splendore dei monumenti delle città avrete la possibilità di fare trekking nella valle del Fergana, attraversare il deserto del Kizilkum e riflettere di fronte al disastro ambientale del lago d’Aral. Qualunque sia il vostro interesse ed il vostro paesaggio preferito, molto probabilmente in Uzbekistan lo troverete… E farete moltissime foto!

La facilità nel viaggiare

Nonostante quello che si pensi, viaggiare in Uzbekistan non è difficile. Le maggiori città del paese sono collegate da voli interni, ci sono linee di treni veloci e la flotta di taxi e minibus vi porterà ovunque; senza dimenticare che Tashkent ha una delle metropolitane più celebri del mondo per le sue decorazioni. Recentemente poi sono state inaugurate la nuova linea ferroviaria Bukhara-Misken, che ha notevolmente ridotto i tempi di percorrenza per raggiungere Khiva e Nukus, ed una tratta aerea Istanbul-Samarcanda gestita dalla Turkish Airlines. Prenota il tuo volo sul nostro sito partner.

Un paese sicuro per le donne

L’Uzbekistan è un paese musulmano, tuttavia lo spirito religioso qui sembra essere più rilassato che negli altri paesi dell’Asia Centrale. Anche per quanto riguarda l’abbigliamento femminile le cose sono un po’ diverse rispetto ad altri paesi islamici. Molte donne uzbeke non portano il velo, ma ricordate di vestire pantaloni o gonne lunghe ed evitare abiti smanicati. Le donne locali amano vestire tessuti coloratissimi, acquistabili nei bazar. Il tasso di criminalità verso gli stranieri è basso, in caso di proposte non gradite un fermo rifiuto dovrebbe facilmente far desistere il molestatore.

Una cucina non vegana

La cucina dell’Asia Centale può a prima vista sembrare poco varia: carne, carne ed ancora carne. In realtà è così anche a seconda vista, il che non è strano in una regione del mondo caratterizzata dalle mandrie al pascolo e dal clima poco favorevole all’agricoltura. In Uzbeksitan assolutamente da provare il lagman, una zuppa di spaghetti con agnello, il shashlik kebab ed i samsa, fagottini ripieni versione locale dei samosa indiani. Tuttavia il piatto principe è il plov, fatto con riso, carne, carote e spezie. Qualunque città visiterete vi sarà detto che lì mangerete il miglior plov dell’Uzbekistan.

Fare shopping

Forse non tutti sanno che… l’Uzbekistan è un vero paradiso dello shopping. Basta ammirare i mosaici e le decorazioni delle mosche uzbeke per capire il motivo per cui la fama dei suoi artisti si sia mantenuta nei secoli ed ancora oggi, nelle madrase trasformate in bazar, troverete opere d’artigianato, sete, tessuti ikat , ceramiche e splendidi dipinti a prezzi davvero incredibili. In Uzbekistan troverete poi frutta a volontà – celebri i meloni e la frutta secca – e le porte dei bazar si riveleranno essere un vero e proprio ingresso nel fantastico mondo dello shopping in Uzbekistan!

Un paese cosmopolita

Quello che forse non vi aspettereste di trovare in Uzbekistan è un’atmosfera vibrante e cosmopolita, presente soprattutto nelle sue città principali come Tashkent e Buchara. Giardini dove bere una birra locale gelata, meravigliosi parchi pubblici ed accoglienti caffetterie nei pressi di tutte le maggiori attrazioni turistiche, tutto questo vi accoglierà per meritati momenti di relax. Anche nel settore alberghiero l’Uzbekistan offre strutture dagli standard internazionali. Anche in virtù del suo passato il paese centroasiatico si rivela essere un ponte tra oriente ed occidente, scena musicale compresa.

Al di fuori delle rotte turistiche

Se cercate una meta non nota al grande pubblico, dove poter trovare il vostro spazio senza avere a che fare con orde di turisti chiassosi e vocianti, allora l’Uzbekistan è il posto che fa per voi. Qui troverete infatti un giusto compromesso tra servizi turistici e poca presenza del turismo internazionale. Gli uzbeki si riveleranno estremamente cordiali e, seppur spesso non parlando inglese, desiderosi di fare due chiacchere con voi. Se poi volete avvicinarvi ancora di più alla vita quotidiana locale, allora potreste dormire in famiglia utilizzando il sito specializzato Homestay.

Fare la conoscenza di Tamerlano

Concludiamo tornando alla Storia. Ovunque andrete in Uzbekistan vi accorgerete che il vero simbolo del paese è Timur Lang, che noi conosciamo come Tamerlano. Da molti storici ritenuto un condottiero sanguinario, troverete l’effige di questo discendente zoppo (questo il significato di Timur Lang) di Gengis Khan praticamente ovunque, dalle hall degli alberghi alle banconote, dai pacchetti di caramelle alle sigarette. Tamerlano è sepolto nel Gur-e Amir a Samarcanda, la città che proprio lui aveva deciso di rendere la capitale del suo impero e tra le città più splendide al mondo.

Leggi come fare il visto per l’Uzbekistan

 

Fonte immagine: AzerNews
Annunci