Alla scoperta del Pakistan, un paese stupendo e poco conosciuto

Lago Saiful Malook – Pakistan

Situato all’estremità del sub-continente indiano, il Pakistan ha una Storia antichissima, tanto da avere ospitato una delle prime aree abitate del pianeta. Qui si sono incrociati, imperi culture e religioni dando al paese un connotato affascinante, basti pensare alla civiltà di Ghandara, che ancora oggi può essere ritrovata nei siti archeologici e nelle rovine che costellano il territorio pakistano. Il turismo in Pakistan è in costante aumento soprattutto per quanto riguarda il nord del paese, un vero e proprio paradiso per gli amanti della montagna e dell’arrampicata, qui si trovano valli stupende ed il K2. Altro

Annunci

10 ragioni per fare assolutamente un viaggio in Mongolia

Un ovoo, cultura sciamanica in Mongolia

Inutile dire che tutto il mondo andrebbe visitato, che ogni angolo di questo pianeta merita di essere esplorato, soprattutto se uno dei motivi che ci spinge a partire è quello di conoscere culture diverse dalla nostra ed ammirare realtà alle quali non siamo abituati. Ci sono tuttavia paesi che andrebbero messi in cima alla lista dei nostri desideri ed uno di questi è la Mongolia, un luogo incredibilmente sconfinato dove sarete sospesi in una dimensione senza tempo, dove potrete ascoltare il silenzio del vento e vivere delle emozioni uniche. Ma le ragioni per visitare la Mongolia sono molte di più. Altro

10 giorni nel Pamir, emozioni tagike

Panorama tagiko

Del Tagikistan abbiamo spesso parlato su questo blog, sia per ripercorrerne la Storia attraverso meravigliosi romanzi che per approfondirne la cultura. La parte orientale del paese, in particolare, è davvero una meta unica per chi ama la montagna e gli orizzonti sconfinati, sui quali svettano alcune tra le cime più alte del mondo.  Dieci giorni possono sembrare pochi per esplorare un paese così remoto, eppure con una buona organizzazione possono bastare per ammirare splendidi panorami, viaggiare lungo le rotte della Via della seta e sconfinare  in Afghanistan ospitati dalla popolazione locale. Altro

5 viaggi di gruppo in Asia Centrale

img_6199

Coda nel deserto

Mentre in Turkmenistan probabilmente stanno decidendo la percentuale con cui il Presidente verrà rieletto alle prossime elezioni, mentre la Mongolia sta al freddo ricevendo i turisti avventurosi che la visitano d’inverno, mentre l’Uzbekistan decide di rinviare giusto di 4 anni la liberalizzazione dei visti proprio il giorno in cui i turchi, dopo un kazako ed un kirghiso dichiarano che il killer di Istanbul è un uzbeko (il destino cinico e baro ha la residenza in Asia Centrale), ecco noi parliamo di viaggi, per la precisione viaggi di gruppo, ai quali ognuno si può aggrerare nelle date previste dai vari tour. Altro

I festival invernali della Mongolia, un’occasione da non perdere

mongolia_aquile

Falconieri mongoli

Quando si pensa alla Mongolia d’inverno, le immagini che vengono subito in mente sono quelle di un paese desolato, distese infinite di neve che coprono ogni cosa, temperature che arrivano a -40°, balconi che diventano congelatori con il ghiaccio che ricopre ogni cosa, con drammatiche conseguenze per animali e persone nelle campagne. Eppure anche in questo periodo dell’anno la vita continua, se i mesi migliori per visitare la Mongolia restano quelli tra maggio e giugno, quando il cielo è incredibilmente blu, visitare il paese d’inverno può dare al viaggiatore emozioni uniche. Altro

Nella Mongolia più profonda, tra dinosauri e vulcani

IMG_6173

Panorama mongolo

Almeno una volta nella vita bisognerebbe andare in Mongolia, se poi sono due ancora meglio. Il fatto che questo paese sia allo stesso tempo molto esteso e scarsamente popolato, lo rende una meta perfetta per gli amanti degli ambienti naturali, meno per chi preferisce party e movida, anche se bere di fronte ad un tramonto che incendia la steppa ha un suo notevole fascino. La Mongolia, anche per questi motivi, non è  semplice da viaggiare in solitaria, un viaggio ben organizzato è decisamente importante per evitare problemi anche gravi, visto il rischio di non incontrare nessuno forse per giorni interi. Altro

In Iran, tra le antiche capitali persiane

IMG_5623

Street view – Isfahan

Fino al 1935 l’Iran era conosciuto come Persia, nome che ancora oggi si può trovare nella provincia iraniana meridionale di Fars. Il territorio persiano, vero e proprio crocevia tra mondo arabo, Asia Centrale e Medio Oriente, ha visto nascere e svilupparsi alcuni tra i più grandi imperi della Storia, come quello Achemenide guidato da Ciro il Grande. La Persia aveva una cultura, una lingua ed una religione diverse da tutte quelle delle regioni circostanti. Questa unicità può essere trovata anche nell’attuale Iran, dove visitare le principali capitali persiane significa davvero fare un tuffo nel passato. Altro

Xinjiang, sulle orme dei demoni urlanti

18184900923_1df5f55104_z

Verso le grotte di Kizil

Inutile negarlo, su questo blog amiamo molto il Xinjiang, di cui abbiamo scritto a più riprese. Questa regione cinese unisce due mondi diversissimi, la Cina propriamente detta e l’Asia Centrale. Il Xinjiang è forse una delle regioni più evocative del mondo, sia per la sua Storia – di qui passava la Via della Seta – che per il suo essere incrocio di popoli e culture. Una regione non facile da viaggiare, ma che saprà regalare delle soprese infinite a tutti coloro che vorranno avventurarsi nella sua scoperta, sulle rotte delle antiche carovane e dei cercatori di tesori, una terra che vi entrerà direttamente nell’anima, facendola sua. Altro

Turkmenistan, la follia nascosta dell’Asia Centrale

IMG_5665

Ashgabat – Uno scorcio del centro

Ci sono luoghi circondati da un’alone di leggenda, di mistero. Luoghi che una volta nominati evocano immagini confuse, quasi la loro esistenza non fosse reale, uno di questi luoghi è il Turkmenistan. Quando si parla di Asia Centrale citare questo paese è spesso un modo per fare colpo sull’interlocutore, ma chi lo ha visitato sa che il Turkmenistan è molto più di un nome ad effetto: è un paese meraviglioso dove le contraddizioni dell’Asia Centrale esplodono sotto il sole che arroventa il deserto del Karakum. Ovunque si vada, in Turkmenistan si è pressati dal deserto e dalla burocrazia, che ormai sembra una caricatura del controllo sovietico che fu. Qui uomo e natura sfoggiano i loro eccessi. Altro

Sugli altipiani del Kirghizistan, tra tradizione e modernità

IMG_5936

Un lago tra le vette kirghise

Un viaggio in Kirghizistan è sicuramente un viaggio memorabile. Quello che è il paese più democratico dell’Asia Centrale offre al visitatore infinite bellezze naturali, abitato da una popolazione semi nomade che viaggia il paese in base alla stagione, in modo da poter sfuttare i pascoli migliori per il bestiame. Le antiche usanze kirghise sono visibili ovunque, ma convivono con le novità del progresso, soprattutto nella capitale Bishkek. Il Kirghizistan è percorso da varie catene montuose che formano numerose valli incantevoli, dando al paese una grande diversità ambientale, ognuno troverà un Kirghizistan da amare. Altro

Voci precedenti più vecchie

Flickr Photos