Jinghong è una città nell’estremo sud della regione cinese dello Yunnan. Solitamente viene usata come tappa dai turisti che attraversano la frontiera con il Laos. Il turismo più tradizionale si concentra infatti nel nord dello Yunnan, attorno Kunming e verso il Tibet, a Dali o Lijiang. Eppure Jinghong, che i cinesi chiamano Banna dal nome della provincia di Xishuangbanna, è un luogo che merita di essere visitato, con i suoi viali ombreggiati dalle numerosissime palme e con le numerose etnie che la vivono. La città si trova infatti in una regione dalla forte presenza thai, zona di regni i cui confini si estendevano sulle attuali Birmania, Thailandia (Chiang Mai fu fondata nel 1296 da un sovrano strettamente imparentato con la dinastia regnante a Jinghong), Cina e Laos. Simbolo di tutto ciò il fiume Mekong che attraversa Jinghong, dove viene chiamato Lancang, snodandosi lungo i confini di tutto il Sud-Est asiatico. Basti dire che in cinese Jinghong significa scenario immenso.

Altre foto possono essere viste su Flickr

Annunci