Spesso si parla di “grandi uomini”, di “uomini che hanno fatto la Storia” e di “protagonisti della Storia mondiale”, mentre le donne restano “l’altra metà del cielo”. Eppure ci sono state donne che hanno lasciato il loro segno nel corso degli eventi storici, basti pensare a figure come la regina Vittoria, Maria Antonietta o restando più vicini a noi Maria Montessori e Rita Levi Montalcini. La Storia della Cina non fa eccezione e se, ad un primo sguardo, può sembrare dominata da figure maschili, osservando meglio scopriremo la presenza di donne note e meno note la cui presenza è stata determinante nel corso degli eventi storici.

La Storia delle donne in Cina è stata particolarmente difficile, caratterizzata da un contesto culturale patriarcale e patrilineare che ha sempre privilegiato i figli maschi, almeno per quanto possiamo comprendere dalle fonti storiche relative ai periodi più antichi. Tuttavia va detto che, date le dimensioni del paese, la situazione delle donne variava grandemente a seconda del luogo e del periodo considerato. In ogni caso a partire dal XX secolo la condizione femminile delle donne cinesi ha visto un notevole miglioramento, soprattutto dopo le riforme attuate una volta terminate le turbolenze del periodo maoista.

Xi Shi: Celebre bellezza della Cina antica, Xi Shi visse durante il periodo detto “delle primavere e degli autunni” (770-476 a.c.). Venne mandata da Goujian re di Yue come spia nel regno di Wu, il cui sovrano Fuchai talmente ammaliato dal fascino di Xi Shi dimenticò gli affari di Stato portando infine Wu alla rovina.

Hua Mulan: Quella di Hua Mulan, da cui ha preso spunto il celebre lungometraggio Disney, è una figura tra Storia e leggenda. A parlarne è La ballata di Mulan, poema scomparso del VI secolo e scritto si pensa da Liang Tao in cui si raccontano le vicende di Hua Mulan, che per dodici anni combatte fingendosi un uomo.

Wang Cong’er: Nata intorno al 1777 da una povera famiglia contadina della regione dello Hubei, Wang Cong’er rimasta orfana di padre per sopravvivere si unì ad una compagnia itinerante di kung fu. In seguito fondò la setta del loto bianco arrivando a comandare quasi centomila uomini nella rivolta contro i mancesi.

Wu Zetian: Unica imperatrice donna nella Stroria cinese, Wu Zetian è un personaggio molto complesso su cui molto ancora si dibatte. Giovane concubina di Taizong, imperatore della famosa dinastia Tang, ne sposa in seguito il figlio Li Zhi per poi dare vita, alla morte di questi, alla propria dinastia, chiamandola Zhou.

Cixi: Tra le donne più potenti della Storia cinese, Cixi guidò la dinastia Qing per quasi cinquant’anni manovrando dietro le quinte tre diversi imperatori. Personaggio discusso, dovette sostenere il conflitto con le potenze occidentali, promuovendo radicali riforme per permettere alla Cina di sopravvivere.

Li Xianglan: Questa donna ben rappresenta un momento drammatico della Storia cinese, quello dell’invasione giapponese. Nata in Manciuria da genitori giapponesi, Li Xianglan (il cui vero nome era Yamagachi Yoshiko) fu una famosa attrice che si ritrovò dopo la guerra accusata di collaborazionismo.

Ching Shih: Da prostituta a pirata al comando di oltre trecento navi e quasi 40mila uomini, questa la vita avventurosa di Ching Shih, nata nella regione del Guandong e acerrima nemica di inglesi, portoghesi e della dinastia Qing. Ching Shih, uno dei più grandi pirati della Storia, appare anche nel film Pirati dei Caraibi.

Yang Yuhuan: Conosciuta come Yang Guifei (fragrante concubina) è considerata una delle donne più enigmatiche della Storia cinese. Si dice che l’imperatore Tang Xuanzong fosse tanto preso da lei da non occuparsi della ribellione di An Lushan (755), questo costò a Yang Yuhuan l’odio dei ministri e la vita stessa.

Xi Chun: Vissuta all’incirca nel I secolo a.c., Xi Chun è l’autrice di uno dei poemi più noti della letteratura cinese, in cui si lamenta per essere stata sposa ad un capo nomade e di dover vivere in una realtà così diversa da quella a cui era stata abituata. Testimonianza di un triste periodo anche per le principesse.

Soong Chin-ling: Infine la figura di una donna più vicina ai nostri tempi, nata da un missionario e uomo d’affari che le diede un’educazione internazionale a Shanghai. Moglie di Sun Yat-sen, entrò poi nel Partito Comunista dove ascese tanto da essere nominata, postuma, presidente onorario della repubblica cinese.

Queste sono solo alcune delle donne protagonista della Storia cinese, molte altre andrebbero ricordate per capire meglio la Storia millenaria della Cina.

Fonte immagine: Wallpapers