Nella Storia e nella cultura cinese i fiumi hanno una parte fondamentale. Solcata da oltre 5000 corsi d’acqua, la Cina ha nei suoi fiumi un fattore economico di primaria importanza ma anche una sfida da affrontare sin dai tempi più antichi. La civiltà cinese è nata lungo queste sponde e le cronache sono colme di inondazioni spesso disastrose. Si può dire che la gestione delle piene dei fiumi sia stata una delle prime attività attorno cui si è strutturata la società in Cina, arrivando sfociare nella leggenda come nel caso del mitico imperatore Yu, detto il grande, primo controllore delle acque.

Yu inaugurò la serie di dighe e canali, opere che ancora oggi rivestono un importante ruolo nella vita economica e sociale di Cina. Trasporti e comunicazioni, irrigazione delle risaie, allevamento dei pesci, oggi anche produzione di energia elettrica, sono davvero molti i campi in cui i fiumi hanno una rilevanza non indifferente. Tra i più importanti possiamo ricordare il Fiume Giallo (Huang He), nel nord del paese e così chiamato per il fertile loess che trasporta, il Fiume del Drago nero (in russo Amur), il Fiume delle Perle (Zhu Jang) che bagna il sud della Cina ed appunto lo Yangtze.

Lo Yangtze, conosciuto con decine di nomi tra cui quelli di Xi Jiang, Fiume Azzurro, dorato, del Paradiso o Dangqu, è il terzo fiume più lungo al mondo nascendo nella provincia del Qinghai e gettandosi nel Mare Cinese Orientale presso la città di Shanghai. Insieme al Fiume Giallo è il corso d’acqua più importante nella Storia della Cina, facendo inoltre da confine per le due culture che distinguono il paese: quella del grano e quella del riso. Il percorso dello Yangtze è caratterizzato da una deviazione presso la montagna detta delle Nuvole, che evita al fiume di terminare la sua corsa in Vietnam.

La leggenda che circonda il tragitto del fiume è solo uno dei temi trattati da un bel libro dedicato allo Yangtze, stiamo parlando del Il fiume al centro del mondo, scritto da Simon Winchester. Questo libro racconta il viaggio dell’autore dalla foce del fiume sino alle sue sorgenti, attraverso un percorso diviso in tappe ognuna delle quali occasione per ripercorrere la Storia della Cina e prevedere il suo futuro. Le questioni affrontate da Winchester sono molteplici, dalla famosa nuotata di Mao alle prime culture sviluppatesi sulle sponde dello Yangtze, senza tralasciare temi più spinosi.

L’autore infatti tratta con particolare attenzione il tema ecologico, riflettendo sui problemi ambientali legati alla diga delle Tre Gole, un’opera al centro di polemiche sin dalla sua progettazione. La narrazione di Winchester e della sua preziosa accompagnatrice che si fa chiamare Lily, immerge il lettore nella scoperta della Cina da una prospettiva meno consueta, permettendo di fare conoscenza per esempio con i baiji, i delfini dello Yangtze protagonisti di diverse leggende locali, ritenuti estinti ma che secondo alcuni studiosi stanno tornando nelle acque del fiume.

Un altro tema caro all’autore è la descrizione di una sorta di gara, avvenuta tra cinesi ed americani, per dimostrare la navigabilità dello Yangtze. Una folle corsa su gommoni e canoe tra rapide impossibili e gole spaventose, una corsa che costò la vita a diverse persone raccontata in un libro intitolato Riding the Dragon’s Back. Grazie alla presenza di Lily, il libro di Winchester offre anche uno spaccato su come i cinesi, forse meglio dire una parte dei cinesi, vede il proprio paese ed il resto del mondo, emergono infatti numerosi modi di essere Cina, il che rende la lettura ancora più interessante.

In conclusione un libro da leggere, nonostante alcuni limiti che potremmo definire culturali dell’autore a tratti troppo calato nei panni di un colonizzatore anglosassone di altri tempi, tuttavia quando entra in gioco lo Yangtze il racconto si fa davvero avvincente. Se alla fine di questo libro vorrete approfondire le vicende legate allo Yangtze un suggerimento è Storie di uomini e di fiumi, scritto da Stefano Cammelli ed edito da il Mulino, che analizza la Cina di ieri e di navigando idealmente lo Yangtze questa volta dalle sue sorgenti sino al suo delta. Di nuovo sulle onde della Storia cinese.

Buona navigazione!

 

Fonte immagine: Max Pixel

Annunci