Cosa non dimenticare prima di partire per l’Iran. E fare un viaggio bellissimo!

La moschea Nasir al-mulk – Shiraz

Uno dei paesi che sicuramente sta più attirando l’attenzione del turismo internazionale è l’Iran, le cui frontiere sono ora più accessibili dopo la fine delle restrizioni internazionali. La conoscenza di questo splendido paese è tuttavia ancora limitata, spesso viziata da pregiudizi e stereotipi, tanto che il viaggiatore che si recherà in Iran scoprirà un paese splendido, molto diverso da come viene spesso immaginato. In ogni caso è bene sapere alcune cose prima di intraprendere il viaggio, giusto qualche piccolo consiglio pratico che può rendere ancora più piacevole la scoperta dell’Iran.

Visitare l’Iran durante il ramadan

L’Iran è un paese musulmano, per la precisione di tradizione sciita, vi potrebbe quindi capitare di visitarlo durante il ramadan, ossia il mese basato sul calendario lunare islamico in cui i musulmani osservano un digiuno rituale. In quanto viaggiatori (e non musulmani) sarete esonerati dal digiunare, tuttavia potreste trovare delle difficoltà nel trovare del cibo prima del tramonto. Fermo restando che mangiare e bere (ma anche fumare) in pubblico durante il ramadan significa una mancanza di rispetto, dovreste comunque trovare aperte le piccole drogherie ed i ristoranti degli alberghi, almeno quelli più grandi. In ogni caso alla fine del ramadan, che nel 2017 cade tra il 27 maggio ed il 25 giugno, si tiene la grande festa di Eid Fitr, in cui potrete gustare lo splendore della cucina iraniana. Ricordate inoltre che in ogni caso i negozi sono chiusi il venerdì.

Una donna sola può viaggiare in Iran?

Tra le domande più frequentemente rivolte a chi conosce l’Iran è quella sulla sicurezza delle donne i viaggio, soprattutto da sole. Diciamolo subito, l’Iran è un paese sicuro e la violenza sulle donne è quasi sconosciuta. Una donna può tranquillamente viaggiare sola in Iran a condizione di rispettare alcune regole legate all’abbigliamento (qui alcune indicazioni utili). Il capo deve sempre essere coperto, così come gambe e braccia. Si consiglia l’uso di sciarpe in cotone, quelle di seta sono troppo scivolose, abbastanza larghe da coprire tutta la testa e lunghe da arrivare alle spalle. I jeans ed i pantaloni aderenti sono tranquillamente ammessi mentre non lo sono le gonne, osservate sempre le donne intorno a voi o nella casa in cui siete ospitate in quanto i costumi cambiano da provincia a provincia. Prendendo la metropolitana a Teheran troverete delle carrozze solo per donne, mentre viaggiando su bus a lunga distanza l’autista potrebbe farvi cambiare più volte di posto per non farvi sedere di fianco a uomini sconosciuti. Come detto la violenza sulle donne in Iran è quasi sconosciuta, tuttavia se qualcuno vi infastidisce fategli una foto o mandatelo via con un tono di voce fermo, in Iran le pene sono molto severe e il molestatore sarà spaventato di dover avere a che fare con la polizia. Ricordate però che in Iran una donna non può accettare l’invito di un uomo a meno che non siano presenti la moglie oppure un’altra donna. Infine portate con voi quanto vi serve per la vostra igiene intima.

Iran e assicurazioni, quale acquistare

Dal 2011 per visitare l’Iran è obbligatoria un’assicurazione di viaggio, purtroppo molte assicurazioni, soprattutto americane, non offrono la possibilità di assicurarsi per un viaggio in questo paese meraviglioso o lo fanno a prezzi esorbitanti. Prima di sottoscrivere la vostra assicurazione, quindi, verificate con cura che sia presente la copertura per l’Iran, anzi per l’intero territorio dell’Iran visto che alcune province come il Kurdistan oppure il Sistan e Balucistan potrebbero essere escluse dalla copertura. Anche alcune delle assicurazioni maggiormente utilizzate, come Columbus, non coprono viaggi in Iran. Un’assicurazione raccomandata è sicuramente World Nomads, grazie alla quale si potrà visitare l’Iran in tutta sicurezza e senza spese eccessive.

Fai il tuo preventivo con World Nomads

 

Il taarof e qualche regola di comportamento

Gli iraniani sono un popolo estremamente cordiale, evitate comunque di parlare di politica o criticare le autorità, una semplice regola di buon senso valida un po’ ovunque. Fate attenzione però a capire quando un iraniano vi offre qualcosa perché desidera farlo veramente, per fare questo potete usare la regola del taarof, un cerimoniale usato soprattutto tra iraniani ma che è bene conoscere. Potreste trovarvi nella situazione in cui un tassista, categoria di cui parleremo più avanti, che rifiuta il vostro denaro oppure di qualcuno che vi vuole assolutamente offrire qualcosa, cosa fare? Ovviamente non ringraziare e andarvene, dovrete invece ripetere tre volte la vostra richiesta di pagare per voi, se alla terza volta la persona accetterà i vostri soldi si trattava di taarof, ossia di un’offerta per etichetta, se invece insisterà a non volervi fare pagare allora potrete accettare. Altre indicazioni utili da ricordare sono il divieto di bere pubblicamente alcolici, che potreste comunque trovare durante delle feste o in case private, la proibizione di mostrare affetto in pubblico come baciarsi oppure camminare mano nella mano ed il divieto di fare foto ad impianti militari, stazioni, centrali energetiche ed altri luoghi di interesse strategico. Anche nel fare foto alle persone, soprattutto alle donne, in quanto non tutti potrebbero avere piacere ad essere immortalati nelle vostre foto, chiedete sempre prima di fotografare qualcuno. Infine è bene ribadire che il contatto fisico tra sessi diversi, stretta di mano compresa, è proibito. Come detto il popolo iraniano è estremamente cordiale, un buon modo per conoscerlo meglio è soggiornare in famiglia, dove molte delle restrizioni previste in pubblico sono molto più rilassate.

Prenota il tuo soggiorno in famiglia in Iran

 

Attenzione ai visti

Un aspetto forse poco considerato prima (e dopo) un viaggio in Iran è lo stato del vostro passaporto. Se avete prove di un soggiorno in Israele (o della frontiera terrestre dei paesi confinanti) molto probabilmente vi sarà rifiutato l’ingresso in Iran. Al momento i cittadini italiani possono entrare in Israele senza visto ed in ogni caso potete richiedere che il timbro d’ingresso vi venga fatto non sul passaporto ma su un foglio a parte, meglio comunque fare attenzione se avete intenzione di viaggiare nella regione. Per quanto riguarda il dopo potreste avere problemi ad entrare negli USA con un visto iraniano sul passaporto, essendo ancora l’Iran sulla lista nera dell’amministrazione statunitense. Se volete maggiori informazioni in merito al visto per l’Iran potete leggere questa pagina.

I taxisti iraniani

Un ultimo consiglio per quanto riguarda lo spostarsi in Iran. In questo paese il traffico è folle, potreste ritrovarvi a pregare un Dio a scelta a bordo di un taxi o di una vettura privata sia per le manovre azzardate che per la lentezza prevista dalla legge per mezzi di trasporto ufficiali. Abbiamo detto ufficiali perché in Iran ogni auto potrebbe essere un taxi, per via dell’uso fatte dalle compagnie di utilizzare privati cittadini. I taxisti sono l’eccezione all’ospitalità iraniana in quanto potreste trovarvi a trattare su tariffe rincarate fino all’80%!!! Per tutti questi motivi si consiglia l’uso dei bus e nella capitale della metropolitana, di cui trovate qui una utile app.

In realtà i consigli da dare sarebbero molti, come l’uso di bere tè invece di caffè (mettendo prima in bocca la zolletta di zucchero), la vibrante scena di incontri fatta di feste in appartamenti privati, i pressanti inviti a mangiare kebab quando si esce con degli iraniani e molto altro. Ma il viaggio è fatto anche e soprattutto di scoperta, buon Iran a tutti!

Scopri come usare il denaro in Iran

 

Fonte immagine: Wikicommons

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Trackback: Viaggiare in Iran senza soldi? Ecco come fare. | Farfalle e trincee
  2. Trackback: Mangiare in Iran, 10 piatti imperdibili! | Farfalle e trincee
  3. Trackback: Come vestirsi in Iran, una piccola guida | Farfalle e trincee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Flickr Photos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: