I festival invernali della Mongolia, un’occasione da non perdere

mongolia_aquile

Falconieri mongoli

Quando si pensa alla Mongolia d’inverno, le immagini che vengono subito in mente sono quelle di un paese desolato, distese infinite di neve che coprono ogni cosa, temperature che arrivano a -40°, balconi che diventano congelatori con il ghiaccio che ricopre ogni cosa, con drammatiche conseguenze per animali e persone nelle campagne. Eppure anche in questo periodo dell’anno la vita continua, se i mesi migliori per visitare la Mongolia restano quelli tra maggio e giugno, quando il cielo è incredibilmente blu, visitare il paese d’inverno può dare al viaggiatore emozioni uniche.

Abbiamo detto che anche durante il rigido inverno mongolo la vita non si ferma, anzi proprio in questa stagione vengono celebrati alcune delle feste tradizionali più importanti del paese, quasi ad esorcizzare il freddo che tenta di rendere immobile la fiera terra che fu di Gengis Khan. Recentemente il governo ha riunito alcune di queste feste nel mese di marzo, anche nell’ottica di renderle disponibili per un maggior numero di persone, quando la primavera si fa spazio nel buio invernale e, nonostante le temperature siano ancora sotto lo zero, il sole permette molte attività all’aperto.

Il festival del ghiaccio

Questa è una festa recente, nata solo nel 2003 ed inizialmente prevista a febbraio, in corrispondenza della festa nazionale dello Tsagaan Sar. Raggiungere il festival del ghiaccio è già di per sé un’avventura: in treno dalla capitale sino a Erdenet e poi fuoristrada fino a Murun, sulle rive di una delle più profondi distese d’acqua dolce dell’Asia Centrale. Durante la festa maratona sui pattini, sumo, costruzione di sculture, corse di slitte trainate da cani o renne; tutto rigorosamente sul ghiaccio! Davvero un bel modo per esorcizzare l’inverno ed accogliere la primavera, impagabile.

Il festival delle aquile

Da qualche anno nella capitale mongola si può assistere ad una manifestazione che riprende le tradizioni della provincia di Bayan-Olgii nell’estremo ovest della Mongolia abitato da genti di etnia kazaka. Nel Parco Nazionale del Bogd uul, si potranno assistere alle prove di abilità dei falconieri che, dopo avere sfilato in parata con le proprie aquile, mostreranno l’abilità di questi rapaci nel rispondere ai comandi del proprio padrone, raggiungendolo da un’altura vicina. Simulando la caccia  le aquile torneranno con una pelle di volpe. Un’esperienza che si rivelerà di certo indimenticabile.

Il festival dei cammelli

Questa festa è comune a varie località della regione del Gobi, in particolare nella zona di Bulgan. Lo scopo con cui è stata istituita è quello di salvaguardare e proteggere i cammelli bactriani, un animale fondamentale per gli abitanti di questa parte di Mongolia e purtroppo in via d’estinzione. Potrete condividere le tradizioni dei nomadi, assistere a concorsi di bellezza tra cammelli ed a diverse gare di corsa con cammelli montati sia da adulti (distanza di circa 15km) che da bambini (circa 5km), quest’ultima gara viene chiamata “corsa di Torom”. Alla scoperta della Mongolia!

Il festival dello Tsagaan Sar

Questa è la più importante ed amata festa della Mongolia, segue il calendario lunare tibetano e solitamente cade nella seconda metà di febbraio. Gare di lotta, tiro con l’arco e corse di cavalli: intorno a queste discipline di sviluppano le cerimonie che durano diversi giorni. Per i mongoli è un’occasione per visitare parenti ed amici, festeggiare con gli abiti migliori e mangiare i tradizionali buuz, dei ravioli al vapore tipicamente mongoli. Visitando la Mongolia in questo periodo dell’anno la troverete animatissima ed indaffarata, non potrete che lasciarvi coinvolgere nei festeggiamenti.

Se vuoi partecipare a questi festival con un tour organizzato contattaci!

Se invece vuoi partire per la Mongolia in autonomia possiamo darti una mano per fare il visto!

 

Fonte immagine nlcafe.hu

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita’. Non puo’ pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai senso della legge num. 62 del 7/3/2001. Ogni opinione espressa su questo sito e’ il punto di vista dell’autore espresso secondo l’articolo 21 della costituzione italiana “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto ed ogni altro mezzo di diffusione”. Le mail con le quali inviate commenti verranno raccolte e trattate ai sensi dell’articolo 196/2003 sulla privacy. Le mail non verranno vendute a terzi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: