Il 30 Aprile 1975 Saigon cade nelle mani delle truppe nordvietnamite, finisce la guerra del Vietnam ma per la città inizia una nuova era. Saigon venne infatti ribatezzata di lì a poco col nome di Ho Chi Minh City, per voler dare al paese futura memoria e testimonianza rivoluzionaria. Visitare il Vietnam significa avere costantemente a che fare col patriottismo legato alla guerra contro la Francia prima e gli Stati Uniti poi. I musei dedicati a quel periodo storico sono molti, spesso davvero belli. Quello che ospita il modellino multimediale dell’assedio di Saigon ripreso nella foto, si trova circa 15km a sud di Ho Chi Minh City ed è interamente dedicato al cosidetto Sentiero di Ho Chi Minh, la via per cui le truppe nordvietnamite portavano a sud uomini ed armamenti. La Guerra del Vietnam è onnipresente nel paese del Sud-Est asiatico, così come i libri che ne parlano venduti per strada da venditori ambulanti. Impossibile visitare il Vietnam, ma anche Laos e Cambogia, senza volersi interessare alla sua storia recente, se capitate ad Ho Chi Minh City non perdete l’Ho Chi Minh Trail Museum. Per arrivarci prendete il bus n.2 dal centro città e scendete al capolinea, il museo si trova 500 metri sulla destra.

Annunci