Questa immensa statua, alta ben 71 metri, si trova nei pressi di Leshan, nel Sichuan. La sua costruzione venne iniziata nel 713 dal monaco Haitong, che sperava in questo modo di propiziare l’intervento del Buddha, per calmare la corrente delle acque sottostanti. La gigantesca statua raffigurante il Buddha Maitreya è stata infatti scavata sul fianco di una collina ai cui piedi si trova la convergenza di ben tre fiumi: il Minjiang, il Dadu ed il Qingyi. La costruzione venne ultimamente dai discepoli del monaco nell’803, realizzandone il desiderio. La pietre scavata dalla collina, una volta depositata in acque ebbe infatti l’effetto di placare le correnti consentendo una navigazione più sicura, favorita anche dall’ ingegnoso sistema di drenaggio contenuto nella statua. A partire dal 1996 il Buddha gigante di Leshan, insieme ai monti Emei davanti ai quali si affaccia, è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

 

Annunci