Quando si viaggia dormire è un fattore fondamentale. La scelta di un cattivo albergo può rivelarsi una perdita di denaro, tempo ed anche una brutta esperienza che rischia di rovinare il viaggio stesso. In internet le recensioni di alberghi sono tra le più visitate, mentre lo scambio di informazioni tra viaggiatori si rivela molto utile per cercare la migliore sistemazione possibile. Certo bisogna anche essere consapevoli di quello che si va cercando, in Asia esiste una gamma di offerte ricettive davvero molto varia, vale a dire che non sempre risparmiare qualche dollaro possa essere una buona idea. Generalmente pagando poco si ha poco, una massima che andrebbe imparata a memoria. Per tutto questo inauguriamo su questo blog una serie di articoli relativi ad alberghi ed altre strutture ricettive.

T.T. Guesthouse, 516-518 Soi Sawang, Sipraya Rd. Bangrak, Bang Rak, 10500 Bangkok, Thailandia

Bangkok non è certo una città asiatica tra le più economiche. Qui trovare una sistemazione senza spendere molto può rivelarsi difficile, soprattutto in periodo di alta stagione. Questa guesthouse si trova in una zona centrale, a pochi passi dalla stazione dei treni e dal fiume Chao Praya. Servita dalla MRT ed inserita in un contesto popolare ma non degradato, si rivela un ottimo compromesso tra prezzo e qualità; ovviamente per circa 10€ a notte non aspettatevi un Hilton.

Kaoloy Golden Park Hotel, Tessaban 3, Off of Phahol Yothin Rd, Tak, Thailandia

Tak è una cittadina vicina al confine con la Birmania, di sicuro non una delle mete più turistiche della Thailandia. La zona permette comunque escursioni di notevole interesse, come interessante è questa struttura ricettiva. Per circa 12€ avrete tutto quanto vi serve per un piacevole soggiorno in un residence estremamente rilassante. Disposte a corte attorno ad un giardinetto le camere sono pulite ed accoglienti, in più una reception efficiente vi accoglierà e risolverà ogni vostro problema.

Ly Guesthouse, 84/24B Bui Vien, District 1, Ho Chi Minh City, Vietnam

Saigon, la brulicante Saigon. Soggiornando in questa guesthouse sarete davvero nel cuore della movida di Ho Chi Minh City. La struttura si trova infatti nell’area dei packbackers, in una piccola vietta a pochi metri dal corso pieno di bar dove la notte si ammassano folle di occidentali. Se volete una zona tranquilla forse non fa per voi, ma ottima se volete fare nuove conoscenze e non spendere molto. La guesthouse in questione si trova non lontana dalla zona più turistica della città e da Cholon, il quartiere cinese. La conduzione è familiare, forse non il massimo della pofessionalità ma sicuramente accoglienti. Costo circa 8€.

Hong Thien 2 Guesthouse, 46 Chu Van An Street, Hue, Vietnam

Questa guesthouse è gestita da una signora gentilissima, la cui cortesia da sola sarebbe un ottimo motivo per scegliere di soggiornare a Hue. Situata in un angolo della città, turistico ma senza esagerazione, si trova a pochi passi dalla cittadella, un po’ di più dalla stazione ferroviaria; nel caso abbiate bagagli servirà un taxi. Alla reception potrete prenotare dei tour per le tombe degli imperatori disseminate intorno alla città e per la pagoda Thien Mu, opzione molto utile se il vostro soggiorno a Hue è di durata limitata. Le camere sono in ottimo stato ed il costo è di 7€ circa a notte.

Thu Giang 1 Guesthouse, 5A Tam Thuong Street, Hanoi, Vietnam

Questa guesthouse ha reso il mio soggiorno ad Hanoi davvero piacevole, situata in una zona centrale a pochissima distanza dal lago Hoan Kiem, è gestita da una ragazza estremamente intelligente ed amante della sua città. Ogni vostra domanda troverà una risposta, in un inglese ottimo. La struttura è in fondo ad una vietta molto caratteristica, lontana dal rumore del viale centrale, tra ristorantini e negozi locali. La guesthouse offre inoltre la possibilità di acquistare ogni sorta di biglietteria e la prenotazione di tour. Si tratta davvero di 6€ circa a notte spesi assolutamente bene.

Ha Long Bay

Se soggiornerete ad Hanoi certamente andrete a visitare Ha Long Bay. Innanzitutto diciamo che fare questa escursione in giornata non ha senso. Le distanze non sono brevi e si tratta di uno dei luoghi più belli del Vietnam. A voi decidere quanti giorni restare nella baia, dormendo in barca, ma ricordate che quello che è vero in tutta l’Asia è tanto più vero in Vietnam: pagare poco significa avere poco. Ad Hanoi praticamente ogni esercizio commerciale offre dei tour per Ha Long Bay (e Sapa), il che significa che il range qualitativo è immenso. Risparmiare pochi dollari potrebbe voler dire finire su imbarcazioni infestate dai topi oppure senza norme di sicurezza, come avvenuto in passato quando alcuni turisti ci hanno addirittura rimesso la vita. Quindi se dovete fare delle prenotazioni girate diverse agenzie, confrontate i prezzi (anche questi variano enormemente) e non abbiate fretta di prenotare. Il consiglio è di partire da un livello di offerta medio, senza scendere a livelli di costo troppo bassi.

Narthz Guesthouse, Tam Thuong Street, Hanoi, Vietnam

Gestita dalla famiglia del Thu Giang 1 questa guesthouse deve essere una sorta di scuola per la parentela. Al bancone ho trovato una ragazza giovane ed estremamente lontana dall’essere adatta per il lavoro di albergatice, incollata al suo telefono e presa dalle sue amiche. La cosa positiva è che si tratta della porta di fianco al Thu Giang 1. Costo 4€ a testa in una stanza doppia in cima alle scale. Soluzione d’emergenza

Thu Diu Guesthouse, Nguyen Huu Tho, Dien Bien Phu, Vietnam

Dien Bien Phu solitamente non è una meta dove fermarsi molto, ma se siete appassionati di storia potreste voler vedere i luoghi dove i francesi sono stati sconfitti nel 1954. Se siete molto appassionati potreste rimanere un paio di giorni per visitare i luoghi della battaglia dispersi intorno alla cittadina, ma nella maggior parte dei casi una giornata a Dien Bien Phu è sufficiente. La manciata di guesthouse di fronte alla stazione dei bus, come nel caso in questione, ha il solo vantaggio di costare poco e di permettervi di prendere il bus al mattino presto senza problemi. Tuttavia ricordate che siamo in un luogo di frontiera quindi, o impiegate il vostro tempo per cercare una sistemazione migliore, oppure accettate di dormire in una struttura decente ma dai personaggi non certo raccomandabili; per circa 5€.

Dormire in treno ed in pullman

Uno dei modi migliori per viaggire in Asia è utilizzare la rete di pullman che giunge praticamente ovunque, a volte con tempi di percorrenza che possono arrivare a 24h. Molti di questi bus – chiamati sleeping bus – sono fatti a cuccette, permettendo di dormire, il che ne fa un importante mezzo per risparmiare sui costi. Certo serve una buona dose di organizzazione per alternare notti in pullman e notti in albergo, pena un viaggio estremamente duro e complicato. A volte tuttavia potreste trovare la sorpresa in un viaggio molto lungo a bordo di un torpedone dai sedili normali, ossia fare un viaggio molto stancante. Il treno invece è meno diffuso e generalmente è più affollato e scomodo dei bus, non una delle opzioni migliori per dormire, a meno che non si comprino biglietti delle classi superiori.

Potete divertirvi a cercare il vostro albergo, magari anche prenotarlo, direttamente da qui.

Non perdere l’occasione di lasciare la recensione degli alberghi dove hai dormito tu, sul gruppo Facebook Recensioni alberghi Sud Est Asia. Ti aspettiamo!

Annunci