A Pechino e’ di scena la fantascienza

Si e’ aperto a Pechino il summit della SCO (Shanghai Cooperation Organization), organizzazione internazionale di notevole rilievo visti gli stati membri (Russia, Cina, Kazakhstan, Kyrgyzstan, Tajikistan, e Uzbekistan) e quelli osservatori (Afghanistan, India, Iran, Mongolia e Pkaistan). A completare il tutto ci sono “partner di dialogo” (Bielorussia, Sry Lanka e Turchia) mentre il Turkmenistan risulta tra quelli in attesa di ammissione.

Come ogni rinunione internazionale sono stati fatti grandi e generici proclami di collaborazione tra i partecipanti, futuri progetti comuni e “armonizzazione delle proprie politiche”. Insomma un grande volemmose bene in salsa asiatica; visti i protagonisti in questione c’e’ qualche dubbio che le dichiarazioni ufficiali non vadano oltre questo…

Un punto pero’ ha destato interesse, ossia l’impegno della SCO di essere presente in Afghanistan dopo l’annunciato ritiro della NATO, previsto per il 2014. L’importanza geopolitica di tali dichiarazioni e’ lampante, cosi’ come la sfida che rappresenta per la SCO una presenza comune in quell’area. Diversi paesi membri sono stati infatti gia’ coinvolti a vario titolo nelle vicende afghane, a volte anche come diretti finanziatori di parti in guerra, e spesso su fronti contrapposti. Senza considerare che paesi come l’Iran o il Pakistan, ma non solo, sono ancora piu’ direttamente interessati avendo proprie minoranze etniche in terra afghana.

Vedremo cosa succede… Ma nel frattempo i primi incontri “a margine” del convegno stanno iniziando a fruttare. In data odierna si e’ avuto uno scambio di accuse, l’ennesimo, tra Iran e Unione Europea. Diplomatici iraniani hanno infatti pubblicamente messo in dubbio la volonta’ del gruppo 5+1 di arrivare ad una soluzione del problema relativo al nuclerarein Iran, volendo invece solo fare propaganda e dichiarazioni infinite. Per contro l’EU ha respinto al mittente le accuse di essere “chiacchere e distintivo”!

Ciliegina sulla torta gli USA che indirettamente si affidano a Mosca, Infatti hanno dichiarato che o verrano fatti concreti dagli incontri di Mosca o verranno prese in considerazione nuove sanzioni, ma di fatto legittimando i russi come ago della bilancia.

E Putin? Putin si schiera con l’Iran anche perche’ non e’ carino prendere le distanze dal vicino di tavola a Pechino, chissa’ quale e’ stato il menu alla cena della SCO…

http://www.universalnewswires.com/centralasia/viewstory.aspx?id=12162

http://usa.chinadaily.com.cn/epaper/2012-06/07/content_15482577.htm

http://www.presstv.ir/detail/2012/06/07/244980/iran-doubts-p51-resolve-for-talks/

http://www.en.rian.ru/russia/20120607/173895613.html

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita’. Non puo’ pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai senso della legge num. 62 del 7/3/2001. Ogni opinione espressa su questo sito e’ il punto di vista dell’autore espresso secondo l’articolo 21 della costituzione italiana “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto ed ogni altro mezzo di diffusione”. Le mail con le quali inviate commenti verranno raccolte e trattate ai sensi dell’articolo 196/2003 sulla privacy. Le mail non verranno vendute a terzi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: